Ti sarà inviata una password per E-mail

La cantante italiana Sequoyah Tiger sarà tra gli artisti del Torstrassen Festival. Il festival che si svolge interamente dentro alla Torstraße, appunto. All’interno di questa strada del Mitte, infatti diversi palchi e venue ospiteranno quasi 40 artisti.

Quaranta artisti in maggioranza donne e provenienti dalla città di Berlino. Oltre dodici palchi e vai dj set e per la prima volta quest’anno, la collaborazione de Independent Label Market presente al festival il giorno 10 giugno.

Questo festival, tra i più importanti della scena berlinese, lo avevamo seguito da vicino anche l’anno scorso. 

Torstraßen Festival prende vita i giorni 8-9-10 giugno, con diversi programmi per ognuno dei tre giorni. Presente dal lontano 2010, il Torstraßen Festival nasce come semplice pomeriggio di musica, all’interno del quartiere Mitte. Negli anni si sviluppa sempre di più, apportando musicisti ed artisti di spessore ed appoggiandosi ai numerosi cafè e bar dei dintorni.

Gli artisti

Più di 40 artisti, alcuni nomi molto importanti. Ci sarà Alex Cameron (domenica 10) assieme al sassofonista Roy Molloy, i nomi forse più grossi dell’intero festival. Ci sarà anche l’italiana Sequoyah Tiger (sabato 9), grande nome della scena musicale italiana, il cui electro pop sperimentale gira nei circuiti degli addetti da diverso tempo. Un altro duo italiano, o simil-italiano diciamo, sono gli Itaca (domenica 9). Nonostante nessuno dei due sia italiano, entrambi vi hanno vissuto per diversi motivi ed innamorandosi della nostra musica, ne sono stati influenzati creativamente.

Sequoyah Tiger @ #TSF18

This teaser really seals the deal: Sequoyah Tiger are playing at Ballhaus Berlin as part of the Exberliner stage at Torstraßen Festival 2018. Get your tickets now: bit.ly/1P8sWgA

Posted by Torstraßen Festival on Sunday, May 27, 2018

La presenza femminile è molto più elevata, rispetto agli anni precedenti. Tra le altre artiste che vale davvero la pena seguire, c’è anche DENA che suonerà sabato 9. Già presenza al Torstrassen Festival ’12, DENA è nata a Berlino ma di origine bulgara. Dopo il boom del primo album, DENA ha girato l’Europa ma ha scelto di scendere dai grandi palchi per dedicarsi di più a ciò che davvero le piace. Quest’anno uscirà il suo secondo album, per la label di Berlino Mansions&Millions.

Dena x Tonje Thilsen, 2017

Dena x Tonje Thilsen, 2017

Altro musicista made in Italy è Andrea Belfi, batterista e spesso collaboratore con diversi musicisti della scena elettronica mondiale, based in Berlin. Inoltre, all’interno del festival altri nomi come Leoprrrds, Lucrecia Dalt, Candice Gordon, Lia Lia, Martha Rose tra i tanti da citare.

Le venue

I palchi saranno tanti: molti spettacoli si sovrappongono come è logico, ma basta dare un occhio alla schedule per capire come organizzarsi bene. Tra le principali location ci saranno ACUD, Ballhaus Berlin, Grüner Salon, Kaffee Burger, Gastätte, Chaussestraße, Roter Salon, Volksbühne Z-Bar. 

Independent Label Market

Per la prima volta, Torstrassen Festival fa coppia con il celebre Independent Label Market. Quest’ultimo è un vero e proprio mercatino di label dove ci si confronta, si scambiano accordi, si conoscono le ultime uscite. Tra i partecipanti !K7, 4AD, Domino, Erased Tapes, FLOAT, Monkeytown, Ninja Tune e molte altre. All’interno del Volksbühne Theater, su due piani, a partire da mezzogiorno fino alle sei di sera.

Volksbühne Theater, a Berlino

Volksbühne Theater, a Berlino

A detta degli stessi organizzatori ed ideatori, lo Torstrassen Festival quest’anno segue il tema Forever nel senso di qualcosa che unisca la musica e l’arte, fuori dagli schemi dell’hype ultimamente troppo imposto, da qualunque progetto nato nell’ultimo periodo. Lo stesso Andrea Goetzke spinge ad assistere ai tre giorni di festival, soprattutto per scoprire tutti quegli artisti che ancora non conosciamo e che non potremmo vedere altrove. Dal 8 al 10 giugno, Mitte-Berlin.