Ti sarà inviata una password per E-mail

Chester Bennington ha scelto di suicidarsi, il giorno del compleanno di Chris Cornell. Al quale era legato da anni. Rimarranno legati in qualche modo per sempre. Ed è stata una scelta sicuramente pensata a lungo. O forse una casualità e noi ci stiamo creando sopra delle storie drammatiche.

Chester Bennington adesso non c’è più. Per la grande maggioranza del pubblico, i Linkin Park sono quelli di Numb/Encore con Jay-Z. Oppure di Somewhere I Belong. Ma per una grande maggioranza, sono quelli che nel 2000 sono usciti con un genere quasi impensabile allora. Nu metal urlato, ma anche melodico e con intervalli rap? Sconvolgente. Il video di Crawling atteso per giorni, affinché passasse su MTV.

Sono quelli di With You Pushing Me Away, tracce straordinarie di Hybrid Theory. E degli scratch in Cure for the Itch

Nel 2000 avevo 13 anni ed in qualche modo mi sono portato dietro i Linkin Park per parecchi anni dopo. Anche nelle scelte musicali posteriori. Chester Bennington era fighissimo per un ragazzino di 13 anni. I suoi tatuaggi e gli occhiali da vista lo rendevano nerd e allo stesso tempo, rockstar. Non sarà dimenticato, per quanto fossero anni che non ascoltavo una loro canzone. 

E se Eddie Vedder ha deciso di rendere omaggio a Chris con una delle più belle canzoni al mondo, scegliamo di dedicarla anche a Chester.