Ti sarà inviata una password per E-mail

Il festival tedesco Open Flair è tra i meno pubblicizzati, ma basta dare un’occhiata alla line up per capire che potrebbe essere tra i più interessanti. Nel pieno centro della Germania, a tre ore da Berlino, dal 1985 sorge l’Open Flair Festival.

Tra i più vecchi festival musicali della Germania, l’Open Flair Festival non punta molto su di un marketing virale, tra social e sponsorizzazioni. Conta sui 30 anni di storia che gli appartengono e su di un passaparola interno alle comunità di amanti della musica. Mentre i grandissimi big festival come LollapaloozaMELT, ci preparano a quest’estate con i loro headliner mondiali, l’Open Flair passa un po’ in sordina.

Nonostante appunto più di 30 anni dalla prima edizione, migliaia di artisti presentati, tra cui Bob GeldofGuano ApesJennifer RostockThe HivesPapa RoachSum 41 e Biffy Clyro. Un festival che è partito proponendo un paio di artisti locali, arrivando nel giro di poco, ad una line up internazionale. Cercando di mantenere il festival lontano dall’EDM e dall’elettronica, l’Open Flair nel corso degli anni ha cercato di rimanere sul filone del rock/punk.

Cosa portata avanti anche da altre realtà, in quanto il Rock am Ring ed il gemello Rock im Park lo fanno da anni. Mentre festival come Lollapalooza ha deciso da un po’ di tempo, di dedicarsi ad un pubblico meno selezionato e più vasto. Navigando su artisti più commerciali e dai sound più elettronici.

L’Open Flair quest’anno rivendica le sue radici legate appunto alla musica locale, tedesca: Antilopen Gang, Faber (figlio di un notissimo cantante italiano che ha fatto fortuna solo in Germania), Gurr (delle quali stiamo parlando da mesi), MarteriaShosin, Wanda. Questi sono alcuni dei nomi che qui in Deutschland stanno portando una buona ondata di nuovi suoni, spaziando dal garage all’hip hop in salsa crauti.

In particolare due nomi su tutti, Antilopen Gang e Wanda. 

Antilopen Gang

Antilopen Gang, il trio di Düsseldorf

Antilopen Gang sono tre rapper, la cui formazione ha variato diverse volte per cause drammatiche, in cui si mescolano hip hoptrap e rock. Il trio ha buttato fuori un paio di singoli, molto forti. Accompagnati da video altrettanto bellissimi. Melodie forti, testi di vita quotidiana, atmosfere da piccola provincia tedesca.

Wanda invece sono un quintetto austriaco, il cui cantante Michael Wanda cerca di trasportare le sue radici italiane, all’interno della sua musica. L’album Niente ed i singoli Bologna Lascia mi fare (scritto proprio così) ne sono la prova. Un misto di pop, rock in lingua tedesca.

L’ Open Flair porta sui suoi palchi, dei grandissimi nomi internazionale. Ci sono i Bad ReligionDeWolffGogol Bordello, You Me at Six. Alcuni tra i nomi di spicco del festival che ospita quasi 10.000 persone nei 5 giorni, di festival.

L’Open Flair Festival di Eschwege, nel cuore della Germania, prevede infatti 5 giorni di musica, dal 8 al 12 agosto. Non facilmente raggiungibile da chi arriva dall’Italia, ma sicuramente interessante per scoprire un po’ di musica tedesca molto figa.