Ti sarà inviata una password per E-mail

Beat Bugs è una serie d’animazione australiana, con le musiche dei Beatles. La produzione è stata affidata ad uno dei più grandi artisti degli anni ‘2000, Daniel Johns dei Silverchair. Quindi, combinando Beatles, Eddie Vedder, Chris Cornell, P¡nk, James Bay, Of Monsters and Men, il risultato è una playlist da collezione.

Presente su Netflix, la serie animata di 13 episodi è andata in onda a metà agosto ed è ancora in corso la programmazione, mentre le canzoni saranno disponibili a partire dal 4 novembre su Apple Music.

La prima serie (e già parte della seconda) dunque contiene una serie di canzoni dei Beatles prese dal catalogo Northern Songs al quale appartengono, tra le altre, Lucy in The Sky with Diamonds (rifatta da P¡nk), Magical Mystery Tour (feat. Eddie Vedder e Daniel Johns), Blackbird (feat. Sia), Good Day Sunshine (feat. Robbie Williams), Hey Bulldog (feat. James Bay), Drive my Car (feat. Chris Cornell), Rain (feat. Aloe Blacc), Eleanor Rigby (feat. Of Monsters and Men) e altre ancora che comprendono la collaborazione di The Shins, Wesley Schultz, James Corden e Jennifer Hudson.

Daniel si è chiuso in studio ancora a metà 2015, per preparare quasi 40 delle canzoni utilizzate in Beat Bugs, chiedendo aiuto a diversi suoi colleghi e artisti da lui stimati, portando ad un risultato piuttosto impressionante, solo pensando di poter accostare il nome di Lennon a quello di Vedder. Ma soprattutto, ciò che non colpisce più, ma riafferma ogni volta la stima per l’ex leader dei Silverchair, è che questo ragazzo si distingue in tutti i ruoli possibili all’interno della musica, dando esempio alla maggior parte dei suoi colleghi decisamente sopravvalutati.

Photography: Henry Grossman