Ti sarà inviata una password per E-mail

The Julie Ruin, Gurr, Honne e Zebrahead. Tra domenica 27 e martedì 29, troviamo questi artisti passare a Berlino tra Columbia Theater, Berghain e il Lido a Kreuzberg.

La nuova band di Kathleen Hanna, ex Bikini KillLe Tigre, prende vita circa 3 anni fa con il nome di The Julie Ruin e nasce come nuovo progetto della Riot Grrrl più attiva di sempre, la cui influenza tra le altre cose, ha inspirato Kurt Cobain nella scelta del titolo dell’album “Smell Like Teen Spirit”. Lei stessa afferma di staccarsi in parte dal ruolo di attivista, con la nuova band, cercando di portare avanti un doing feminism in a really un-feminist way” il quale permette di identificare l’intera band sotto questo profilo, non solo se stessa. Domenica 27, al Columbia Theater a Neukölln.

Altra girlpower band è il duo formato da Andreya e Laura Lee, roommates a Berlino, migliori amiche e componenti delle Gurr che in questa cominciano ad ottenere consensi da più parti, soprattutto nelle zone frequentate dagli hipster berlinesi con il oro sound che mixa Garage e Pop. Da tenere d’occhio, il lunedì 28, Berghain/Alte Kantine in Friedrichshain.

Martedì 29 doppio spettacolo: al Lido a Kreuzberg, troviamo un altro duo, questa volta due ragazzi londinesi che compongono gli Honne, particolarmente conosciuti nel continente asiatico, dove di 5 show, quattro furono sold out con settimane di anticipo. Musiche electro-futuristic soul composte per atmosfere tranquille ma non banali.

Sempre martedì, suoneranno al Columbia Theater quel gruppo che ametà degli anni ‘2000 è diventato virale con una sola canzone, anzi con un solo video, perché interamente girato nella Playboy Mansion di Beverly Hills con ovviamente decine di conigliette. I tempi di quando ci spaccavamo di Limp Bizkit, Smash Mouth, Sum 41, Blink-182, Alien Ant Farm Wheatus. Loro sono gli Zebrahead e meritano la citazione in questo articolo perché il riff di chitarra iniziale di Playmate of The Year fu uno dei primi che imparai in sale prove.

Photography: taken by Gurr’s FB